Progetti e interventi di QSCCase Study

 

Il progetto

L’intervento riguarda i lavori di realizzazione di due edifici in social housing, l’edificio YY e KK, all’interno del piano di lottizzazione denominato “Via di Gello”, compreso tra le vie del Purgatorio e Del Fiordaliso nel comune di Prato.
L’intervento prevede complessivamente 72 alloggi e altri spazi destinati ad attività sociali, e delle relative opere di urbanizzazione primaria. Nel complesso l’intervento prevede di occupare una SUL di ca. 5.700,00 mq.

Entrambi gli edifici hanno pianta pressoché rettangolare e si sviluppano su 8 livelli fuori terra, presentando un restringimento planimetrico a partire dal 6° piano. Il piano interrato, destinato ad ospitare l’autorimessa e le cantine, si estende oltre la sagoma dell’edificio.
I lavori sono stati appaltati ad un importo complessivo di € 7.675.974,96 di cui oneri per la sicurezza pari a € 285.179,34. La consegna dei lavori è stata effettuata in data 24/06/2019 e la fine lavori è prevista entro il 30 marzo 2021; la durata prevista è di 640 giorni naturali consecutivi.

Criticità dell'opera

Con riferimento a quanto oggetto di controllo si espongono le principali caratteristiche dell’intervento:

  • Le fondazioni sono costituite da una platea continua di spessore 50 cm. I telai composti dalle solette di piano e dai pilastri saranno controventati da setti disposti sia all’interno degli edifici che sul perimetro (nucleo ascensore, setto del vano scala e nuclei per cavedi perimetrali);
  • Gli impalcati intermedi sono previsti con solette piene in c.a. di spessore 24 cm. Le parti di solaio a sbalzo saranno realizzate da solette piene in c.a. di spessore 20 cm, giuntate termicamente per mezzo di appositi dispositivi. La scala interna sarà realizzata con una soletta in c.a. a ginocchio;
  • Le finiture esterne prevedono una rasatura con intonaco silossanico su cappotto;
  • Gli edifici presentano coperture piane articolate su più livelli: in alcune porzioni a cielo aperto o delimitate da paramenti murari, è prevista la messa in opera di impianti ed attrezzature tecniche; nelle restanti parti, non destinate a spazi collettivi, sono previste aree destinate all’installazione degli impianti fotovoltaici a servizio dei rispettivi edifici.
    Le terrazze impianti e/o impianto fotovoltaico saranno prive di pavimentazione in gres e dotate di doppio strato di impermeabilizzazione bituminosa, il cui secondo strato è costituito da membrana ardesiata tipo Firestop (Bfloor) idonea per la protezione delle coperture in presenza di impianto fotovoltaico.
  • I balconi prevedono l’impiego di una membrana singola (sistema selftene) al di sotto della pavimentazione in elementi ceramici.

Dette tecnologie risultano consolidate e prive di elementi di sostanziale criticità a meno delle ordinarie attenzioni associate ai concetti di corretta pratica esecutiva.
Particolarmente importanti in tal senso sono quelle dettate dai seguenti codici di buona pratica:

  • IGLAE per le opere di impermeabilizzazione
  • CORTEXA per l’esecuzione dei cappotti e delle relative rasature

Le indicazioni di tali codici saranno oggetto di verifica nel corso delle ispezioni di cantiere e delle verifiche progettuali.

L'intervento di QSC

Le missioni affidate

SOL

Stabilità e resistenza meccanica degli elementi strutturali inteso come prevenzione del crollo e dei gravi difetti costruttivi

IMP

Durabilità, manutenibilità, vita utile dell’impermeabilizzazione delle coperture, delle parti interrate e dei balconi dell’opera

RIVE

Durabilità, manutenibilità, vita utile degli intonaci e rivestimenti esterni dell'opera

Il metodo di controllo QSC

L’attività di controllo è stata svolta in parallelo alle fasi di progettazione esecutiva/costruttiva e realizzazione delle opere basandosi su di un’azione di verifica “in progress” della documentazione di progetto.
In fase di realizzazione QSC ha svolto il controllo di conformità delle opere al progetto e alle normative vigenti e cogenti.
L’attività di controllo e di monitoraggio di QSC è stata svolta in stretta collaborazione con il Committente, il rappresentante dell’Impresa, la Direzione Lavori, secondo il seguente schema:

  • Acquisizione della documentazione progettuale e di quanto attestante la corretta esecuzione;
  • Esame nel merito della progettazione resa disponibile al fine di verificarne la completezza e di analizzare a campione i dimensionamenti relativi agli elementi ritenuti critici secondo i seguenti criteri:
    • Ripetitività dell’elemento nella totalità dell’intervento;
    • Criticità nella costruzione dell’elemento, con conseguente elevato rischio di errori di realizzazione;
    • Esposizione gravosa dell’elemento agli agenti e/o sollecitazioni, con elevato rischio di degrado;
    • Gravità dei danni in seguito al degrado dall’elemento.
  • Con riferimento ai requisiti delle missioni precedentemente descritte, QSC ha effettuato controlli in corso d’opera finalizzati alla verifica della qualità delle opere realizzate prevedendo:
    • verifica della conformità delle opere alle prescrizioni del progetto;
    • verifica dell’adeguatezza dei materiali impiegati;
    • verifica della conformità delle opere alle regole di buona pratica esecutiva.
  • Per ogni parte dell’opera è stata definita l’estensione della campionatura da controllare sulla base dei seguenti criteri:
    • ripetitività degli elementi e delle soluzioni da realizzare;
    • criticità nella costruzione della parte, con conseguente elevato rischio di errori di realizzazione,
    • esposizione gravosa della parte agli agenti e/o sollecitazioni, con elevato rischio di degrado;
    • gravità dei danni in seguito al degrado della parte.
  • Esame nel merito della documentazione integrativa rispetto a quella progettuale, resa disponibile al fine di verificare a campione la qualità dei materiali e le prestazioni delle parti eseguite (eventuali prove e collaudi).

Risultati ottenuti

A conclusione delle attività di controllo, QSC redige il Rapporto Finale che sintetizza i risultati di tutte le verifiche svolte e con il quale viene fornito al committente ed agli assicuratori il parere finale sull’intervento in oggetto.

(fonte immagini: www.urbanpromo.it)

Dichiarazione d’imparzialità di QSC S.r.l.

Con la creazione di QSC nel 2014 i soci fondatori hanno messo alla base dell’esercizio dell’attività valori fondamentali quali la competenza, l’imparzialità, la trasparenza e la terzietà, e hanno messo in atto misure atte a garantirle.

Il sistema Qualità di QSC, redatto in conformità alla norma 17020 come organismo di ispezione di Tipo A, garantisce al Cliente di QSC di massimo grado di indipendenza nello svolgimento delle attività di ispezione.

Un’analisi del rischio di imparzialità viene effettuata annualmente sulla base delle minacce reali per l’imparzialità dell’organismo analizzando situazioni di rischio puntuali e riducendone la probabilità attraverso misure efficaci.

Gli ispettori di QSC forniscono sufficienti garanzie per dimostrare l’assenza di conflitti di interesse e operano senza condizionamenti o pressioni di carattere commerciale e finanziario che possano influenzare le decisioni in merito alle attività svolte. Gli ispettori sono adeguatamente sensibilizzati e segnalano eventuali situazioni che rappresentano un potenziale rischio per la salvaguardia dell’imparzialità.

Il procedimento di qualifica e selezione degli ispettori e/o collaboratori prevede espressamente l’obbligo dell’indipendenza, imparzialità ed integrità da assicurarsi all’atto della sottoscrizione del contratto con QSC.

QSC è indipendente finanziariamente, svolge quindi la propria attività senza vincoli finanziari, non svolge attività in contrasto con l’attività di ispezione.

QSC non fa parte di alcun soggetto giuridico che è impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione.
QSC non è collegata a un soggetto giuridico separato impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione; è indipendente dalle parti coinvolte.

QSC, inoltre:

  • definisce specifiche e chiare condizioni contrattuali di offerta dei propri servizi supportate da Condizioni Generali di erogazione del servizio fornite con ogni offerta; le condizioni generali comprendono inoltre la procedura di reclamo e ricorso;
  • assicura la riservatezza per tutte le informazioni raccolte nel corso dello svolgimento delle sue attività e la tutela dei diritti di proprietà;
  • la Direzione conduce un riesame, almeno una volta all’anno, per la verifica dell’imparzialità delle attività di controllo e dei processi decisionali.

Milano, 20 Novembre 2020

Per informazioni e preventivi puoi metterti in contatto con QSC compilando questo modulo. Grazie!