Case StudyProgetti e interventi di QSC

 

Il progetto

Il progetto di riqualificazione disegnato da Michele De Lucchi, ubicato nel cuore di Milano tra via Lamarmora e via Orti in zona Porta Romana, riguarda un complesso realizzato nel 1885 come Casa di Riposo per anziani gestito dalla congregazione religiosa delle Piccole Sorelle dei Poveri. Gli edifici fino ad ora abbandonati, sono oggetto di ristrutturazione a destinazione residenziale per una superficie netta complessiva pari a circa 9.400 m2.

I dati identificativi principali del progetto sono:

  • Realizzazione di un edificio ad uso residenziale lungo Via Lamarmora di 5 piani fuori terra e di un
    parcheggio di 2 piani interrati;
  • Realizzazione di un edificio ad uso residenziale lungo via Orti con 3 piani fuori terra ed un piano
    interrato ad uso cantine, ristrutturazione dell’edificio denominato “Casello”;
  • Ristrutturazione (restauro e risanamento conservativo) dell’edificio centrale denominato “Villa”;
  • Ristrutturazione (restauro e risanamento conservativo) dell’edificio centrale denominato “Lavanderia”;
  • Sistemazione delle opere a verde ad eccezione del “giardino botanico” oggetto di asservimento ad uso pubblico.

La durata prevista per l’intervento è di circa 21 mesi a partire da ottobre 2018.

L'intervento di QSC

In questo contesto, è stato richiesto a QSC di assistere il General Contractor Horti SCARL nella gestione degli aspetti LEED durante la realizzazione dell’opera.
L’attività di LEED AP al General Contractor prevede di:

  • supportare il General Contractor nel rispetto dei requisiti LEED per le attività di costruzione e per l’acquisizione, raccolta, produzione della documentazione richiesta dal Committente;
  • dialogare con i referenti del Committente (Direzione Lavori, LEED AP del Committente, Home Provider, GreenRater) per le attività inerenti alla Certificazione LEED;
  • redigere Piani, Relazioni, Forms e Narratives richiesti dalle varie specifiche dei Prerequisiti obbligatori e dei Crediti che il General Contractor, per la sua parte di competenza, è tenuto a conseguire;
  • recepire quanto contenuto nelle richieste di chiarimenti da parte dei revisori di GBCI durante la Construction Review e preparare le risposte, eventuali documenti aggiuntivi richiesti, eventuali modifiche ai documenti sottomessi precedentemente, se in riferimento alle attività di propria responsabilità;
  • partecipare alle riunioni di coordinamento, di approfondimento, organizzative, ecc. che il Committente, tramite la Direzione Lavori e/o proprio LEED AP e/o Home Provider e/o Green Rater, intende promuovere in relazione alla Certificazione.
  • garantire durante l’intero processo di realizzazione la sua presenza di un team di LEED AP.

In particolare, QSC assiste l’ufficio acquisti del General Contractor nella redazione delle RdO verso i propri subfornitori e verifica la conformità delle specifiche ai requisiti specifici del protocollo Leed.

Illustra ai subappaltatori i Piani LEED di cantiere a loro applicabili (ESC Plan sulla gestione del cantiere per limitare l’inquinamento all’esterno e l’esposizione dei lavoratori a polveri e particolati, CWM Plan sulla gestione dei rifiuti di costruzione e IAQ Plan sulla gestione della qualità dell’aria interna durante le attività costruttive) e gestisce l’interfaccia con il subappaltatori per il reperimento di materiali e l’adeguamento delle procedure alle richieste del protocollo LEED.

In progress...

La fase cantiere di questo progetto di riqualificazione di un edificio storico è iniziata nell’ottobre 2018 e si estenderà su una durata di circa 21 mesi. QSC esegue attualmente sopralluoghi a cadenza settimanale al fine di seguire l’evoluzione del cantiere. In concomitanza, supporta il General Contractor negli acquisti di materiali con requisiti che soddisfano il protocollo LEED e in tutte le fasi di assistenza legate all’ottenimento delle certificazioni.

Dichiarazione d’imparzialità di QSC S.r.l.

Con la creazione di QSC nel 2014 i soci fondatori hanno messo alla base dell’esercizio dell’attività valori fondamentali quali la competenza, l’imparzialità, la trasparenza e la terzietà, e hanno messo in atto misure atte a garantirle.

Il sistema Qualità di QSC, redatto in conformità alla norma 17020 come organismo di ispezione di Tipo A, garantisce al Cliente di QSC di massimo grado di indipendenza nello svolgimento delle attività di ispezione.

Un’analisi del rischio di imparzialità viene effettuata annualmente sulla base delle minacce reali per l’imparzialità dell’organismo analizzando situazioni di rischio puntuali e riducendone la probabilità attraverso misure efficaci.

Gli ispettori di QSC forniscono sufficienti garanzie per dimostrare l’assenza di conflitti di interesse e operano senza condizionamenti o pressioni di carattere commerciale e finanziario che possano influenzare le decisioni in merito alle attività svolte. Gli ispettori sono adeguatamente sensibilizzati e segnalano eventuali situazioni che rappresentano un potenziale rischio per la salvaguardia dell’imparzialità.

Il procedimento di qualifica e selezione degli ispettori e/o collaboratori prevede espressamente l’obbligo dell’indipendenza, imparzialità ed integrità da assicurarsi all’atto della sottoscrizione del contratto con QSC.

QSC è indipendente finanziariamente, svolge quindi la propria attività senza vincoli finanziari, non svolge attività in contrasto con l’attività di ispezione.

QSC non fa parte di alcun soggetto giuridico che è impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione.
QSC non è collegata a un soggetto giuridico separato impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione; è indipendente dalle parti coinvolte.

QSC, inoltre:

  • definisce specifiche e chiare condizioni contrattuali di offerta dei propri servizi supportate da Condizioni Generali di erogazione del servizio fornite con ogni offerta; le condizioni generali comprendono inoltre la procedura di reclamo e ricorso;
  • assicura la riservatezza per tutte le informazioni raccolte nel corso dello svolgimento delle sue attività e la tutela dei diritti di proprietà;
  • la Direzione conduce un riesame, almeno una volta all’anno, per la verifica dell’imparzialità delle attività di controllo e dei processi decisionali.

Milano, 16 marzo 2015

Per informazioni e preventivi puoi metterti in contatto con QSC compilando questo modulo. Grazie!