Progetti e interventi di QSCCase Study

 

Il progetto

Rispetto allo stato attuale, il progetto prevede la realizzazione di maggiori superfici in volumetrie molto compatte, incrementando le aree esterne verdi, mentre il recupero della attuale vasca consente di impostare il piano di base dell’impianto su un unico livello rialzato rispetto al piano città, evitando i dislivelli interni e le attuali disomogeneità.

Il progetto

Rispetto allo stato attuale, il progetto prevede la realizzazione di maggiori superfici in volumetrie molto compatte, incrementando le aree esterne verdi, mentre il recupero della attuale vasca consente di impostare il piano di base dell’impianto su un unico livello rialzato rispetto al piano città, evitando i dislivelli interni e le attuali disomogeneità.

Il progetto

L’intervento, denominato “ Carcano 6” (Residenza con servizi per anziani autosufficienti), è relativo alla nuova edificazione, in via Giulio Carcano n.6 in Milano, di n. 2 edifici con 5 piani fuori terra, oltre ad un piano interrato comune dedicato a box, posti auto, cantine e locali tecnici. La struttura portante è in c.a., mentre l’involucro è in blocchi di laterizio tipo poroton con cappotto; la copertura risulta piana.

Il progetto

L’intervento riguarda i lavori di realizzazione di due edifici in social housing, l’edificio YY e KK, all’interno del piano di lottizzazione denominato “Via di Gello”, compreso tra le vie del Purgatorio e Del Fiordaliso nel comune di Prato.
L’intervento prevede complessivamente 72 alloggi e altri spazi destinati ad attività sociali, e delle relative opere di urbanizzazione primaria. Nel complesso l’intervento prevede di occupare una SUL di ca. 5.700,00 mq.

Il progetto

L'edificio oggetto di analisi si trova in via Paleocapa a Milano ed è stato valutato secondo lo schema internazionale Breeam in Use v.2015 che analizza le prestazioni e l'impatto ambientale dell'edificio. L'edificio ad uso ufficio, costruito negli anni '70, si configura come multi-tenant con un tasso di occupazione di circa il 100%. L'edificio è composto da un corpo rettangolare che si sviluppa come segue:

  • Due piani interrati con garage, locali tecnici e magazzini; nel primo piano interrato sono presenti anche locali ad uso ufficio; (1° piano interrato 2030mq; 2° piano interrato 1820mq);
  • Nove piani fuori terra ad uso ufficio (830mq per piano);
  • Tetto per impianti tecnologici.

Il progetto

Trattasi delle opere di riqualificazione edilizia del complesso immobiliare sito in Milano, Via Antegnati civ. 7, 9, 11, 13 e 15. L’intervento prevede l’insediamento di edilizia residenziale sociale attraverso attività di risanamento conservativo e, in parte, di ristrutturazione edilizia di un complesso attualmente composto da cinque fabbricati fuori terra, di 4/5 piani + interrato, realizzati sino alle strutture e successivamente abbandonati. L’area è stata interessata da opere di bonifica e messa in sicurezza permanente ai sensi del d. Lgs 152/06 e della L.R. 30/2006 certificate da Città Metropolitana di Milano e da iniziali opere di messa in sicurezza tramite demolizioni non strutturali e strip-out.

Il progetto

CityLife nell’area dell’ex Fiera Campionaria di Milano, è uno dei maggiori progetti di riqualificazione in Europa. L’elemento dominante del complesso è costituito dai tre grattacieli, Torre Isozaki 'il Dritto', Torre Hadid 'lo Storto' e Torre Libeskind 'Il Curvo'. All’interno del complesso immobiliare sono stati inoltre realizzati il CityLife Shopping District, progettata da Zaha Hadid Architects su 3 livelli e uno dei parchi pubblici più estesi della città.

Il progetto

Il progetto riguarda la realizzazione del nuovo Quartiere Generale di Luxottica che ospiterà l’hub digitale della società. L’edificio scelto è ubicato a Milano in Via Tortona 35 e fa parte, così come numerosi altri corpi di fabbrica che negli anni sono già stati oggetto di intervento, di un ampio complesso industriale costruito negli anni ’20 del secolo scorso dalla Compagnia Generale Elettrica al fine di ospitare un impianto di produzione di turbine elettriche.

Dichiarazione d’imparzialità di QSC S.r.l.

Con la creazione di QSC nel 2014 i soci fondatori hanno messo alla base dell’esercizio dell’attività valori fondamentali quali la competenza, l’imparzialità, la trasparenza e la terzietà, e hanno messo in atto misure atte a garantirle.

Il sistema Qualità di QSC, redatto in conformità alla norma 17020 come organismo di ispezione di Tipo A, garantisce al Cliente di QSC di massimo grado di indipendenza nello svolgimento delle attività di ispezione.

Un’analisi del rischio di imparzialità viene effettuata annualmente sulla base delle minacce reali per l’imparzialità dell’organismo analizzando situazioni di rischio puntuali e riducendone la probabilità attraverso misure efficaci.

Gli ispettori di QSC forniscono sufficienti garanzie per dimostrare l’assenza di conflitti di interesse e operano senza condizionamenti o pressioni di carattere commerciale e finanziario che possano influenzare le decisioni in merito alle attività svolte. Gli ispettori sono adeguatamente sensibilizzati e segnalano eventuali situazioni che rappresentano un potenziale rischio per la salvaguardia dell’imparzialità.

Il procedimento di qualifica e selezione degli ispettori e/o collaboratori prevede espressamente l’obbligo dell’indipendenza, imparzialità ed integrità da assicurarsi all’atto della sottoscrizione del contratto con QSC.

QSC è indipendente finanziariamente, svolge quindi la propria attività senza vincoli finanziari, non svolge attività in contrasto con l’attività di ispezione.

QSC non fa parte di alcun soggetto giuridico che è impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione.
QSC non è collegata a un soggetto giuridico separato impegnato nella progettazione, fabbricazione, fornitura, installazione, acquisto, proprietà, utilizzo o manutenzione degli elementi sottoposti a prova e/o ispezione; è indipendente dalle parti coinvolte.

QSC, inoltre:

  • definisce specifiche e chiare condizioni contrattuali di offerta dei propri servizi supportate da Condizioni Generali di erogazione del servizio fornite con ogni offerta; le condizioni generali comprendono inoltre la procedura di reclamo e ricorso;
  • assicura la riservatezza per tutte le informazioni raccolte nel corso dello svolgimento delle sue attività e la tutela dei diritti di proprietà;
  • la Direzione conduce un riesame, almeno una volta all’anno, per la verifica dell’imparzialità delle attività di controllo e dei processi decisionali.

Milano, 20 Novembre 2020

Per informazioni e preventivi puoi metterti in contatto con QSC compilando questo modulo. Grazie!